PianetaDonna

Style blog: arte, design, consumi

Archivio per la categoria Design

La matrioska da pitturare

Giulia» Mercoledì 19 Novembre alle ore 12:43

matrioska-1.jpg matrioska-2.jpg

La Matrioska è il simbolo dell’arte popolare russa, il souvenir che chiunque si rechi in Russia porta a casa ad amici e parenti, che spesso però non sono felicissimi di riceverl0. La Matrioska tradizionale infatti è spesso coloratissima e vistosa e risulta un soprammobile pacchiano per il gusto di alcuni sobri occidentali. Ecco a voi la soluzione: avete mai visto una Matrioska più minimal di questa? Forse lo è fin troppo, e infatti il suo vero scopo è quella di essere colorata a proprio piacimento con comuni pennarelli. Perfetta per arginare le pretese artistiche di piccole pesti che amano dipingere qualunque cosa, compresa la fodera nuova del divano, per acquistarla non bisogna nemmeno andare fino in Russia. La DYN Nesting Doll Set è in vendita qui a 16 dollari (meno di 13 euro).

Fonte

La libreria pendolo di Yar Rassadin

Giulia» Martedì 18 Novembre alle ore 12:30

libreria-pendolo.jpg

La libreria P-bookshelf del designer russo Yar Rassadin fonde l’antico concetto di orologio a pendolo con una moderna scaffalatura; il risultato è un arredo originale, ironico e irriverente, adatto a molti ambienti di una casa o di un uffficio.

Il progetto è stato presentato a I Saloni Worldwide Moscow 2008.

Fonte

Kelly McCallum e il gusto per l’oscuro

Giulia» Lunedì 17 Novembre alle ore 13:25

kelly-mc-callum.jpg

Chi ama il gusto gotico e vagamente horror apprezzerà  le creazioni di Kelly McCallum, designer e artista autrice, tra l’altro, degli uccellini trafitti e agonizzanti sul vassoio d’argento nell’immagine, ma anche di gioielli a forma di insetto e altre amenità. Il tutto è visibile sul sito ufficiale mentre un’interessante biografia spiega le ragioni della sua arte.

Le sedie abbracciate

Giulia» Lunedì 17 Novembre alle ore 13:04

mama-chair.jpg

Le Mama chair, progettate dalla lituana Rasa Baradinskien, sono sicuramente delle sedute duttili: opportunamente accoppiate, possono diventare un divano con un numero strategico di posti in base al numero di invitati. Le Mama chair sono state recentemente presentate a Torino durante una rassegna che ha visto quindici paesi del mondo esporre le loro eterogenee idee di design.

Fonte

Gli oggetti in cuoio di Natalia Brilli

Giulia» Sabato 15 Novembre alle ore 09:39

oggetti-cuoio-natalia-brilli.jpg

Marchio di fabbrica della designer Natalia Brilli è prendere ispirazione da oggetti di uso comune e immaginarli completamente ricoperti da uno stato di cuoio nero. Così, il computer diventa una laptop bag con incisa la tastiera, gli occhiali da sole e da vista diventano una custodia con gli occhiali in rilievo, i soldi diventano monete e carte di credito incavate sul portafogli.

Tutte le collezioni sono visibili sul sito ufficiale.

Fonte

Tavolo o albero?

Giulia» Venerdì 14 Novembre alle ore 12:15

tavolo-rami.jpg

Questo sito, da me molto amato, propone tre esempi di tavoli che al posto delle gambe hanno rami di albero,  talvolta rafforzati da un’intelaiatura metallica. Bello in concetto di portare la natura dentro casa e bello il gioco tra i materiali, ne avevamo già parlato qui e qui.

Il pavimento interattivo di iO

Giulia» Giovedì 13 Novembre alle ore 13:01

io-pavimento-interattivo.jpg

L’ultimo ritrovato in fatto di pavimenti è iOO CORE, sviluppato dall’azienda trevigiana iOO. Le potenzialità di questo pavimento sono davvero sbalorditive: può essere un prato su cui sbocciano fiori al vostro passaggio, un tappeto di foglie autunnali che si spostano, dell’acqua che crea piccole ondine con tanto di pesci e via dicendo. Ad ogni elemento digitale è collegato un effetto audio. Gli effetti si controllano da un computer e si possono combinare a piacimento. In Italia iOO CORE sarà disponibile a partie dal 15 novembre a partire da 4.790 euro + IVA.

Fonte

Il giardino soonoro

Giulia» Martedì 11 Novembre alle ore 13:37

1_ovw8m_58.jpg

Il giardino sonoro Kirikabu ospita le piantine in un ambiente musicale, attraverso altoparlanti incorporati nel vaso. Il progetto è stato presentato dal 30 ottobre al 3 novembre alla Designer’s Week a Tokyo. La paternità spetta alla Victor Company of Japan (JVC), un’associazione internazionale con sede a Yokohama, Giappone. L’impresa è conosciuta per aver introdotto in Giappone la prima televisione.

Fonte

Outlet online di arredamento di design

Giulia» Lunedì 10 Novembre alle ore 12:39

pop-kartell.jpgI mobili di design spesso hanno una sola controindicazione: i prezzi decisamente elevati, che rendono quasi invitanti i parenti poveri dell’Ikea e simili.

Il sito lastdesign.it nasce come alternativa per chi vorrebbe fare un acquisto importante per la propria casa senza spendere una fortuna; i pezzi in vendita su lastdesign.it sono scontati in quanto provengono da mostre, vetrine, campionature o sono a qualche titolo oggetto di promozione. Eventuali imperfezioni provocate dall’esposizione al pubblico sono segnalati e fotografati.

Nell’immagine la poltrona Pop di Kartell.

Le sedie scultura di Carla Tolomeo

Giulia» Lunedì 10 Novembre alle ore 12:25

carla_tolomeo.jpg  sedia-carla-tolomeo.jpg

Carla Tolomeo, artista poliedrica, dopo un esordio come pittrice negli ultimi anni ha iniziato a realizzare queste sedie scultura in seguito al contatto con l’arte giapponese, da cui recupera il rapporto con la natura e la sensibilità verso le forme animali e vegetali. Le sedie scultura sono pezzi unici e incredibili, creazioni fantasiose ed esuberanti che utilizzano materiali e tecniche artigianali. Dove il pittore usa i colori, Carla Tolomeo usa i tessuti e le relative fantasie, dando vita a mescolanze e accostamenti che trasmettono gioia e positività.

Alcune delle creazioni di Carla Tolomeo sono visibili sul sito ufficiale.

Fonte

Foto tratte da qui e qui.

DesMM Design