PianetaDonna

Style blog: arte, design, consumi

Archivio per la categoria Design

Il porta banana Banana Bunker

Giulia» Sabato 25 Ottobre alle ore 10:19

porta-banana-momastore.jpg

Il porta banana “Banana Bunker” è inevitabilmente equivoco, ma sicuramente comodo per chi ama questo frutto buono e nutriente, che però tende a deteriorarsi facilmente se conservato per mezza giornata nella borsa dell’ufficio. Il presupposto è, naturalmente, mettere in conto ogni genere di battute da parte di colleghi o compagni di classe.

L’oggetto è  in vendita su MoMAStore ed è stato creato nel 2000 dal designer Paul R. Stremple.

Un sito per hakerare i mobili Ikea

Giulia» Mercoledì 22 Ottobre alle ore 10:15

luci-ikea.jpg

Al giorno d’oggi sono molte le persone che, dovendo arredare una casa, rivolgono le loro speranze verso i mobili Ikea, prodotti spesso gradevoli ma soprattutto economici. Accade poi che, per amore del risparmio, ci si adatti ai mobili Ikea anche se non sono proprio il massimo o addirittura risultano del tutto inadeguati all’uso che ne si vuole fare.

Jules, creatrice del blog ikeahacker.blogspot.com, è partita dal presupposto che nel mondo c’è già molta gente che si è ingegnata ad hackerare i mobili Ikea per renderli più piacenti o più consoni alle proprie necessità. Perchè non raccogliere tutte queste idee in un unico blog? Il risultato è un prodotto web comodo da consultare per chiunque abbia fatto acquisti dal grande mobiliere svedese.

Fonte

Il portasigarette funebre di Didac Catalan

Giulia» Martedì 21 Ottobre alle ore 12:30

didac_catalan_sigarette.jpgQuando qualche anno fa sono state introdotte frasi come “il fumo uccide” sui pacchetti di sigarette, l’effetto è stato, secondo le statistiche, forte ed efficace. I messaggi rammentavano la pericolosità del fumo per la salute, spingendosi anche nel dettaglio dei danni provocati da questo vizio (invecchiamento della pelle, cancro ai polmoni etc.). Dal primo ottobre di quest’anno, poi, la Gran Bretagna per prima ha introdotto sui pacchetti di sigarette immagini shock che mostrano i danni provocati dal fumo (ad esempio, il polmone di un fumatore incallito).

Il designer Didac Catalan va ancora oltre, rappresentando la potenziale conseguenza ultima del fumo; che questo vizio conduca alla tomba è infatti efficacemente rappresentato da un portasigarette a forma di bara, che contiene una sigaretta e un fiammifero. Il progetto si chiama, programmaticamente “The last cigarette“.

Fonte

Il radiatore Lego

Giulia» Domenica 19 Ottobre alle ore 08:49

radiatore-lego.jpg

Non c’è niente da fare, quest’anno il Lego è di grande tendenza. Quello che si può interpretare come un rifugio nel giocoso mondo dell’infanzia ora contagia anche l’arredamento, con questi radiatori simil-mattoncino di Scirocco, azienda produttrice di radiatori particolarmente attenta al binomio estetica-funzionalità.

La maggiore superficie dei blocchi aiuta a diffondere il calore in modo più efficace, e l’impianto idraulico all’interno di blocchi stessi consente di mettere insieme i mattoncini colorati del radiatore in pieno stile Lego.

Fonte

Il portalettere contro i ficcanaso

Giulia» Sabato 18 Ottobre alle ore 10:15

portalettere-freaks.jpg

La faccia inferocita con tanto di denti digrignati raffigurata su questo portalettere avrebbe lo scopo di dissuadere eventuali impiccioni intenti a ficcare il naso nella corrispondenza altrui. L’originale portalettere è prodotto da Freaks e disegnato da Atelier Biagetti. Unico neo: il prezzo, non proprio popolare, di ben 675 euro.

Il portalettereLontano dagli sguardi indiscreti” è in vendita su Yoox che, come forse non tutti sanno, comprende una sezione “Design” dove si possono acquistare pezzi di alcuni dei brand più importanti come Kartell, Flos, Alessi, Seletti, Memphis Milano e altri.

Le lampade Bambu di & ‘ Costa

Giulia» Venerdì 17 Ottobre alle ore 10:00

lampada-bamboo-table.jpgPer un arredamento tra l’etnico e il tecnologico, ecco le lampade Bambu di & ‘ Costa.

Si tratta di lampade caratterizzate dalla classica forma a canna di bambù, con un corpo in plexiglass che permette di aggiungere a piacere diffusori in legno o in maglia inox.

Oltre alla Bambu Table, nell’immagine, & ‘ Costa propone anche la Bambu Hanging, lampada a sospensione con altezza regolabile, e la verisone da terra Bambu Floor.

Tutte le informazioni sul sito ufficiale.

Il Nastro Sofa di Joe Colombo

Giulia» Giovedì 16 Ottobre alle ore 09:48

nastro-sofa-bonacina.jpg

Se amate il design anni Sessanta, sicuramente apprezzerete il Nastro Sofa.

Si tratta di una poltrona di design disponibile anche nella versione di divano a due posti, caratterizzata da una struttura con bastoni di rattan curvati a mano con curve differenziate. I cuscini sono disponibili in diversi colori.

Il Nastro Sofa è ora prodotto da Bonacina, ma l’originale fu disegnato da Joe Colombo negli anni Sessanta.

La ciotola da ricamare

Giulia» Martedì 14 Ottobre alle ore 12:34

ciotola-da-ricamare.jpg

Solo per veri amanti del ricamo, la ciotola Panier Percè è venduta insieme al kit apposito, comprensivo di fili colorati.

L’idea è dei creativi Guillaume Delvigne e Ionna Vautrin per Industreal ed è in vendita sul sito ufficiale a 136 euro. Il recipiente è realizzato in porcellana.

Il candelabro a lampadina

Giulia» Sabato 11 Ottobre alle ore 10:59

lightbulbcandleholders.JPG

Ecco un’altra idea per arricchire un salotto o una sala da pranzo  con un oggetto “di design” che è però possibile realizzare agevolmente per conto proprio.

In questo caso bastano delle vecchie lampadine e candele bianche o colorate: l’importante è che il diametro della candela coincida con quello della base della lampadina. L’oggetto si può poi fissare tramite una potente calamita posta all’interno della lampadina e sotto il tavolo dove viene posizionato.

L’idea originale è di Lauren Chapman, studentessa alla Yale School of Architecture.

Fonte

Il tavolo ciclista di Gae Aulenti

Giulia» Martedì 7 Ottobre alle ore 11:44

tavolo-bici-gae-aulenti.jpg

Il Tour Table, nell’immagine, è stato disegnato da Gae Aulenti per Fontana Arte nel 1993.

Mi turba un pò l’idea del piano di vetro precariamente posto su quattro grandi ruote da bicicletta, pronto a sfracellarsi al minimo urto o ad essere usato come oggetto contundente in caso di lite coniugale, ma a parte questo direi che l’archietto del Museo D’Orsay di Parigi non ha decisamente perso la propria ispirazione..

Fonte

DesMM Design